Rendi il tuo salone sostenibile

Con questa pubblicazione cerchiamo di dare un contributo a chi ha deciso di adottare uno stile di lavoro rispettoso dell’ambiente. La progettazione ideale dal punto di vista ecologico prevede l’adozione di impianti, infrastrutture e accessori per il massimo rispetto energetico.


Risparmio Acqua

Fino a pochi anni fa l’acqua sembrava un bene inesauribile e poco costoso, ma non è così: se ogni italiano consumasse ogni giorno 10 litri di acqua in meno risparmieremmo 600 milioni di litri di acqua ogni 24 ore! Con una media di 20 clienti al giorno, nell’arco di un anno per un salone medio, si stima un consumo di acqua di circa 540.000 litri. La semplice applicazione di un rompi getto permette di risparmiare in un anno fino a 356.000 litri, ovvero il 66% del consumo solito di acqua.

I miscelatori

Installa riduttori di flusso, è inutile lasciare il rubinetto aperto durante tutta l’operazione del lavaggio. Installa miscelatori con una temperatura media perché è più sana di una temperatura elevata.

Riduzione delle perdite

Controllando le tubature eviterai problemi considerevoli. Ripara le piccola perdite, puoi risparmiare fino a 80 litri al giorno.

Lavatrice

Utilizza la lavatrice solo a pieno carico. Non è necessario tanto detersivo, non si lavano meglio le salviette e altri articoli utilizzando quantità industriali di detersivo.

Utilizzo di dispenser o depuratori

Depura l’acqua del rubinetto e offri ai tuoi clienti acqua depurata oppure utilizza un dispenser da più litri per evitare le confezioni monouso.


Risparmio di energia elettrica

Utilizzare l’energia elettrica in modo intelligente salvaguardia le nostre bollette ed anche il pianeta. Il primo consiglio è non lasciare in funzione dispositivi che non servono. Non lasciamo attaccati i caricabatteria nella presa, consumano la stessa energia inutilmente.

Illuminazione

In base alla zona operativa ed al tipo di illuminazione che ti serve utilizza lampade a basso consumo, che risultano da 4 a 6 volte più efficienti delle vecchie lampade ed il loro utilizzo comporta un risparmio fino all’80% dell’energia e durano 10 volte di più. Più lampade nello stesso punto non sommano la loro luminosità, solo in minima parte, ma sicuramente ne moltiplicano il consumo energetico.

Riduzione dei consumi elettrici

Spegni phon, piastre, caschi e macchinari vari per le cabine estetica al momento del non utilizzo. Si può arrivare a risparmiare il 40% del consumo elettrico. Spegni bluetooth e wi-fi su computer, cellulari, monitor o stereo: anche in modalità standby consumano il 30% in più inutilmente.

Lavatrice

Utilizza la lavatrice solo a pieno carico. Attivala durante le ore notturne, è un importante contributo per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, perché si possono evitare fino a 45 kg di CO2.

Scelte delle apparecchiature

Utilizza solo dispositivi elettrici di classe “ A+” quella cioè con più basso consumo e di più alta resa in grado di garantire un risparmio di ben 380 kWh pari ad una riduzione annuale di 240 kg di CO2.


Riscaldamento e condizionamento

Una forte dispersione di calore avviene attraverso i muri e i solai. Il primo accorgimento per risparmiare nel riscaldamento è l’isolamento termico. L’aria condizionata va utilizzata con moderazione. Spegnendo il proprio condizionatore per 2 ore al giorno per 4 mesi l’anno (da giugno a settembre) si risparmia fino al 25% cioè mediamente 240 kWh che equivalgono ad evitare 300 kg di CO2 all’anno.

Isolamento

L’isolamento è importantissimo per il riscaldamento e per il raffreddamento dell’ambiente. La coibentazione delle pareti e dei solai permette di risparmiare fino al 30% sul riscaldamento e raffreddamento aumentando l’efficienza energetica.

Pannelli radianti a pavimento

Adattandoli il calore si irradia meglio e si risparmia spazio.

Vetri isolanti

Adottandoli si riducono le dispersioni.

Condizionatore e deumidificatore

Accostare al condizionatore un buon deumidificatore è determinante nella percezione della temperatura, se il tasso di umidità viene ridotto, il disagio del caldo sarà minore. In commercio ci sono condizionatori con tale funzione, è opportuno utilizzare prima la funzione deumidificatore poi dopo circa una o due ore passare alla funzione condizionatore. Togliendo prima l’umidità e poi rinfrescando, la qualità dell’aria migliora.

Termostati

L’isolamento è importantissimo per il riscaldamento e per il raffreddamento dell’ambiente. La coibentazione delle Installare termostati che permettano di regolare in modo ottimale la temperatura. Se avete più ambienti con funzioni ed esigenze diverse utilizzate più termostati.

Caldaia

La regolare manutenzione annuale della caldaia consente maggiore efficienza e minore combustione, quindi meno inquinamento e meno costi.

Stufette elettriche

Poco da dire: eliminatele.

Regolazione della temperatura

La temperatura generalmente utilizzata è 21 gradi: abituati a tenere un grado in meno in inverno e uno in più in estate.

Ossigeno

Metti qualche pianta all’interno del Salone o del Centro Benessere. Le piante producono ossigeno e compensano le emissioni di anidride carbonica.


Riduzione del rumore

L’inquinamento acustico è considerato uno dei principali fattori di disturbo all’interno dei saloni e dei centri estetici e come tale è uno dei problemi che si cerca di risolvere. La tecnologia avanzata di materiali per insonorizzare permette ormai risultati molto elevati ma anche la tecnologia degli apparecchi elettrici ha fatto passi da gigante tipo i nuovi phon con il silenziatore che permette di ridurre del 30% il rumore.

Scelta delle apparecchiature

Utilizzare sempre accessori elettrici di classe A o A+.

Pannelli isolanti

Assorbire i rumori con pannelli ad elevate performance di fono-assorbimento e a bassissimo contenuto di formaldeide.

Vetri isolanti

Esistono in commercio vetri che oltre ad isolare da un punto di vista termico, isolano anche acusticamente.


Rifiuti e riciclo

Riciclo e raccolta differenziata erano termini praticamente sconosciuti fino a trent’anni fa. Un rifiuto riutilizzato riacquista la sua utilità. Un rifiuto non riutilizzato è una massa inutile che inquina il pianeta.

Per i Saloni di Parrucchiere abbiamo progettato mobili retrolavaggio già predisposti per la raccolta differenziata dei prodotti professionali quali tubetti di colore, flaconi ecc.

Per i Centri Estetici si introducono mobili per cabina anche loro predisposti per la raccolta differenziata.
Per tutti gli altri rifiuti utilizza i contenitori per la raccolta differenziata.

Si tratta solo di una buona abitudine che una volta acquisita farà parte dei nostri gesti quotidiani.

Raccolta differenziata

  • Nel bidone della plastica: flaconi di creme per massaggi, shampoo, balsamo dopo essere stati sciacquati.
  • Nel bidone della carta: involucri cartacei dei prodotti, riviste e giornali.
  • Nel bidone dell’organico: capelli tagliati, contenuto dell’aspiratore del tavolo manicure, cerette.
  • Nell’indifferenziato: bigodini, pettini, forbici, pennelli make up, spatole ceretta.
  • Nell’alluminio: bombolette di lacca.
  • RAEE isola ecologica: phon, piastre, scaldacera, lampadine.

Riciclo

  • La plastica: con 27 bottiglie si confeziona un pile.
  • La carta: utilizzare carta riciclata significa non tagliare alberi.
  • Organico: il suo recupero serve alla produzione di concime organico.
  • Alluminio: con 37 lattine si costruisce una caffettiera.
  • Scarti: prima di gettare un oggetto chiediamoci se può avere una seconda vita. Usiamo la fantasia!

Buoni consigli per la spesa

  • Tutto ciò che compri diventa rifiuto.
  • Utilizza prodotti ecocompatibili, per ridurre l’inquinamento delle acque.
  • Utilizza prodotti ricaricabili e offri alla cliente uno sconto se torna a ricaricare il flacone di shampoo o di crema.
  • Utilizza borse di tela per la spesa o comunque buste di carta che possono essere riciclate. Con il mancato utilizzo in una settimana di 4 buste di plastica da 20 grammi, in un anno si evitano fino a 8 kg di CO2.
  • Utilizza detersivi ecologici formulati con ingredienti derivati da materie prime di origine vegetale o minerale e utilizzane una minima quantità.

Scelta dell’arredamento parrucchieri

Scegli un arredo eco sostenibile e spiega ai tuoi clienti perché hai scelto questa strada, la cui filosofia si ispira a valori quali la bellezza, il design, lo stile e diventa tu stesso fonte d’ispirazione per il loro comportamento.


Scelta dei prodotti

Scegli prodotti a base di ingredienti naturali, rispettosi del benessere dei clienti e dell’ambiente è fondamentale per rispondere in modo concreto al nuovo mercato green. Un’esposizione ordinata e completa è il primo elemento importante all’interno della tua attività.

Akorj Progetti – Progettazione e fornitura arredi per parrucchieri e centri estetici
Via Guglielmo Marconi, 29 h
Ponte San Pietro (Bergamo)
P.IVA 03744200167

Contattaci per informazioni o per visitare su appuntamento lo Show Room